Francesco Carnevali

DiStaff

Francesco Carnevali

Le composizioni dello Spagnolo sembrerebbero a volte appunti di un orafo per la realizzazione di qualche specioso gioiello non estraneo ad un raffinato gusto «liberty», a volte composizioni destinate a impreziosire pagine in cui fossero trascritte erme¬tiche espressioni liriche di un poeta del nostro tempo, sono in esse una accuratezza di disegno e insieme un sottile senso del colo¬re, un colore attinto a non so quale antica vena; la ben condotta tecnica ad inchiostri gli consente delicate fusioni e trapassi e trasparenze; l’invenzione, in alcuni casi, è di una ben delineata costruzione; in altre puoi leggere chiaramente sviluppi spaziali; in altre ancora il predominio di un azzurro notturno, o uno spriz¬zante barbaglio di luce, riescono a creare una medianica apparizione.

Luglio 1974

Francesco CARNEVALI

Info sull'autore

Staff administrator

Commenta